Tenshin Shoden Katori Shinto Ryu

l'arte del tempio di Katori trasmessa dagli dei

Il Tenshin Shoden Katori Shinto Ryu (anche "Katori Shinto Ryu" o "KSR") è un’antica disciplina marziale giapponese finalizzata all’apprendimento delle tecniche di combattimento con le armi dei guerrieri giapponesi dell’era feudale (“samurai”).

Il Katori Shinto Ryu è la più antica delle scuole d’armi classiche del Giappone: fondata sul finire del XV secolo presso il tempio di Katori da Iizasa Ienao, ha ricevuto dall’Imperatore del Giappone il riconoscimento di tesoro culturale nazionale nel XX secolo; data la nobiltà e l’antichità della sua tradizione, si preoccupa in modo particolare di conservare nella pratica questi valori di rispetto reciproco e di collaborazione tra i praticanti.

La pratica del KSR prevede l’uso della spada (boken), del bastone lungo (bo), dell’alabarda (naginata), della spada corta (kodachi), delle due spade (ryoto), della lancia (yari) e degli stiletti da lancio (shuriken). L’allenamento all’estrazione della spada (iai jutsu) prevede l’uso di una spada da allenamento (iaito) o di una spada vera (katana). Nella pratica più avanzata, il curriculum della scuola include tecniche di combattimento a mani nude (jujutsu), tecniche di meditazione, studio della tattica militare.

Data l’evidente pericolosità dell'allenamento con armi vere, questo venne esplicitamente proibito dal 1600 in poi in Giappone, e sostituito da una serie di esercizi da praticare da soli e in una forma di un combattimento simulato costituito da sequenze preordinate di movimenti di “attacco” e “difesa” con armi di legno, in cui ognuno dei due partner conosce anticipatamente ciò che farà l’avversario. Questo modus permette quindi di allenare i movimenti e le tecniche di base in una situazione di assoluta sicurezza; lo scopo dei due praticanti non è quello di competere con l’avversario, ma quello di collaborare al suo allenamento.

Lo stile praticato è quello del Sugino dojo di Kawasaki, fondato nel 1928 dal leggendario maestro Yoshio Sugino (1903-1998) ed attualmente diretto dal figlio Yukihiro. Il dojo aderisce all’ "Associazione Italiana Katori Shinto Ryu - Sugino dojo"